Giornata della Donna – le prime bigliettaie. L’economia italiana salvata dalle donne. 1915/1918 – 1940/1945

In piedi Signori, davanti a una Donna!

Mentre gli uomini per lo scoppio della Prima e Seconda Guerra Mondiale erano stati richiamati alle armi, l’economia italiana continuò a essere sostenuta e salvata dalla sola forza delle donne.

Nessuna descrizione disponibile.
1915-18 Donne bigliettaio. – Foto con risoluzione del B/N ridefinita da Daniele Lucca per Torino Piemonte Antiche Immagini

(Torino – Tram linea 3 – Da strada Val San Martino a Pozzo Strada).

Anni di lavoro esclusivamente femminile in Italia -Dal 1915 al 1918, e dal 1940 al 1945, con la chiamata alle armi di tutti gli uomini dai diciotto anni fino a età matura, la produzione italiana fu sostenuta e salvata dal lavoro esclusivamente femminile. Le donne, fino allora, salvo rare eccezioni erano dedite ai lavori domestici e alla gestione dei figli, o d’aiuto ai loro genitori o mariti, con lavori di secondo piano. Alcune di loro non avevano mai varcato la soglia di uno stabilimento ma furono, improvvisandosi operaie, assorbite dalle industrie. Altre, continuarono i lavori artigianali dei loro uomini, mantenendo in piedi botteghe e aziende, producendo e lavorando di tutto, dal pane ai ferri di cavallo, dai lavori agricoli al tessile, dalla pesca all’allevamento del bestiame, dalla conduzione dei tram allo spaccare legna per il riscaldamento e forni. Continuarono comunque a occuparsi della casa e dei figli, talvolta con l’aiuto dei nonni. Finita la guerra, le donne furono nuovamente “relegate” al ruolo di casalinghe, gli uomini che si erano salvati, tornarono ai loro lavori. Quegli anni di produzione in Italia troppo spesso sottovalutata, eseguita tutta da donne, salvò la nazione. Riuscì, però, a far rimanere un segno indelebile nell’animo delle donne: anche loro ce la potevano fare! Fu l’inizio della rivendicazione dei loro diritti, ed essere più indipendenti. Come non recitare 365 giorni l’anno, queste strofe tratte da una poesia: “Per tutte le violenze consumate su di Lei, per tutte le umiliazioni che ha subìto, per il suo corpo che avete sfruttato, per la sua intelligenza che avete calpestato, per l’ignoranza in cui l’avete lasciata, per la libertà che le avete negato, per la bocca che le avete tappato, per le ali che le avete tagliato, per tutto questo: in piedi Signori, davanti a una Donna!”

Dai ricordi di Zia Margherita*:
“Nonna mi raccontava che le donne erano impegnate anche oltre dieci ore al giorno in lavori nelle aziende, il più delle volte in industrie o in agricoltura in località distanti, dove prima erano occupati i loro mariti, fratelli, genitori, o se non molto anziani nonni, tutti impegnati in guerra. Al loro ritorno dal lavoro, dopo ore di cammino, ultimavano i lavori nelle loro abitazioni o quelli della fattoria che non erano riusciti a terminare i loro bisnonni o anziani nonni. Questi erano anche impegnati ad accudire i bimbi di tutti i loro figli, che trascorrendo l’infanzia con loro, a volte quasi non riconoscevano più i loro genitori”.

Nessuna descrizione disponibile.
1915-18 Donne bigliettaio. –Foto in B/N colorata da Daniele Lucca per Torino Piemonte Antiche Immagini
Nessuna descrizione della foto disponibile.
1917 – Operaie nello Stabilimento FIAT di via Cigna , Torino.

*( I racconti di Zia Margherita & Gianni Sabia per Torino Piemonte Antiche Immagini )

Se la lettura è stata di tuo gradimento, manifestaci il tuo apprezzamento cliccando sulla quinta stellina vicino al bollino blu, e condividendo la pagina con le tue amiche e amici. Grazie!

Pubblicato da Torino da Scoprire

Un filo conduttore unisce informazioni d’interesse turistico a quelle per la quotidiana utilità regionale e cittadina, proponendo tramite finestre virtuali: suggerimenti, aneddoti, curiosità. Di pari una finestra farà breccia sul Mondo, l’altra, la principale, collegherà a Voi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...