Bastian Contrario

E’ un personaggio esistito realmente, un militare divenuto disertore e brigante, nobilitato dal romanzo storico breve di Luigi Gramegna (1846-1928).
Agì nei territori al confine tra Piemonte e Repubblica di Genova, nel corso della guerra nel 1672 (nella realtà); nei dintorni di Torino e Castelvecchio presso Oneglia (nel libro), durante il regno del duca di Savoia Carlo Emanuele II, in particolare nel corso della guerra contro la Repubblica di Genova (1672).
“… Un bandito piemontese del Seicento, ribelle alle prepotenze ed ai soprusi dei nobili che mortificavano e umiliavano il popolo e dal popolo guardato con simpatia”.
Il modo di dire “Essere un Bastian contrario” non deriverebbe dal comportamento reale di Bastian Contrario, ma da una commedia teatrale dialettale inscenata posterioriormente al personaggio.
A Torino il Bastian Contrario (in piemontese Bastian Contrari) è considerato il Conte di San Sebastiano, che nella battaglia dell’Assietta del 1747, fu l’unico a disobbedire all’ordine di ritirata.

Pubblicato da Torino da Scoprire

Un filo conduttore unisce informazioni d’interesse turistico a quelle per la quotidiana utilità regionale e cittadina, proponendo tramite finestre virtuali: suggerimenti, aneddoti, curiosità. Di pari una finestra farà breccia sul Mondo, l’altra, la principale, collegherà a Voi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...